Chirurgia guidataGrazie all’uso del computer e alla elaborazione di TAC per lo studio anatomico e radiologico dell’osso mandibolare e mascellare, viene programmata la posizione degli impianti e dei denti sul modello tridimensionale dell’osso. Otteniamo quindi una pianificazione chirurgica virtuale migliora e perfeziona l’approccio implantologico. È così possibile riabilitare un paziente con protesi fissa supportata dagli impianti, con minima invasività e in una sola seduta.

Il paziente si sottopone ad una TAC dedicata allo studio dell’osso chiamata Dentascan. Questo esame viene eseguito indossando una mascherina baritata, che simula la posizione dei denti che il paziente avrà in bocca. I dati ottenuti saranno elaborati da un software. Il medico può realizzare l’intervento che eseguirà sul paziente, già in modo virtuale. Colloca gli impianti nella posizione ritenuta più corretta in funzione dell’osso residuo e delle strutture anatomiche da rispettare. Quindi tramite macchinari laser, viene realizzato un modello 3D in resina che è l’esatta riproduzione dell’osso del paziente, su questo viene costruita una guida chirurgica personalizzata. In questo modo gli impianti verranno inseriti esattamente nella posizione programmata sul computer. Il dottore trasferisce alla realtà clinica tutte le informazioni precedentemente elaborate, semplicemente posizionando opportunamente la guida sull’osso del paziente e percorrendo con le frese le direzioni e le angolazioni imposte da questa. La stessa guida viene usata dall’odontotecnico per costruire denti provvisori che saranno applicati nella stessa seduta unendoli agli impianti.

L’attenzione posta al particolare e la profondità della valutazione tecnica lo rendono un metodo che porta enormi vantaggi:
– la mini invasività;
– niente bisturi;
– niente punti di sutura;
– i tempi sono dimezzati.

Un altro vantaggio si ottiene dal fatto di poter fornire al paziente una protesi provvisoria e il paziente può uscire dallo studio con i denti fissi.

Infine, la tecnica prevede un numero di sedute limitate e permete di tornare a sfoggiare un bel sorriso in un solo giorno. Il medico esegue un intervento già precedentemente studiato in modo approfondito. Ciò dà un senso di sicurezza maggiore, abbrevia la durata dell’intervento e di conseguenza lo stress si riduce. La guida chirurgica permette di essere sicuri della profondità, della inclinazione e della posizione in cui si inseriscono gli impianti, grazie alla precisione insita nella tecnica.